Spazio Atelier
Sofia Rocchetti - Geometrie calde

Sofia Rocchetti - Geometrie calde

dal 15 maggio al 4 giugno 2005

Vi è una linea analitica nell’arte italiana, che predilige confrontarsi con l’essenzialità della ricerca geometrica, ma non rinuncia alla consapevolezza dei cromatismi e della rivelazione della materia. E’ un versante che frequentano gli artisti legati sempre strettamente alla manualità, a quel “fare con le mani” che è premessa sempre e comunque d’arte, ma che si sono allontanati definitivamente dalla figurazione.

Il progetto artistico di Sofia Rocchetti parte indubbiamente dalle ascendenze di Domenico Gnoli, e in particolare dalla sua ultima fase in cui il blow up della Pop Art, si congiungeva perfettamente alla materia ereditata dal maestro Gentilini. Oggetti grandi, talvolta enormi, che diventano delle perfette geometrie, dei particolari esplosi che perdono il senso dell’origine, o perlomeno lo dimenticano. La Rocchetti parte da qui, sviluppando questa memoria assente, e delineando un universo di forte struttura geometrica ma animato da una vibrazione segnica e coloristica, che fa brulicare di tensione la superficie delle opere. La figurazione è così messa tra parentesi, ma non completamente scartata: possiamo dire che venga presupposta come al di fuori dell’opera stessa, come condizione di partenza che non necessita d’espressione diretta.

Valerio Dehò

Scrivi un commento

Valutazione:
Inserisci il codice nel box sottostante:

Informativa sui Cookie | Cookie Policy