Museo
PREMIO MARCHIONNI 2020

PREMIO MARCHIONNI 2020

Concorso Internazionale d'Arte Contemporanea del Museo Magmma
dal 18 ottobre al 5 novembre 2020

PREMIO MARCHIONNI 2020 - Concorso Internazionale d'Arte Contemporanea del Museo Magmma

Dal 18 ottobre all’ 8 novembre 2020 presso la Sala delle Colonne di Ca' la Ghironda-ModernArtMuseum sarà presente la mostra collettiva dei Selezionati del Premio Marchionni 2020, il concorso internazionale d’arte contemporanea lanciato dal Museo Magmma di Villacidro.

Oltre ai vincitori del Premio Marchionni Xi Zhnag Wong (per la sezione Grafica) e Francesco Stile (per la sezione Pittura) saranno esposti anche gli altri dieci primi classificati per ciascuna sezione.

SEZIONE PITTURA

1° assoluto STILE Francesco, ZINEDDU Andrea , SGRO' Tina, GIANNINI Antonio,  FRANCHINI Elena, PERCOPO Gennaro,  ABATE Giampiero,  CATTANEO Maurizio,  INVERNIZZI Stefano, DI MARCO Claudia

SEZIONE GRAFICA 

1° assoluto Li Zhang Wong, CERQUIGLINI Andrea,  SIRAKOVA Emila, PIEROTTI Enrico,  MATTEI Marco, RAIMONDI Stefania,  SANTUCCI Tommaso, PRUDENTE Simone, DALMAZIO Luca, OTTA Giulia, BONIFAZI Maria Giovanna

MENZIONI SPECIALI: 

SGRO' Tina - ATZENI Salvatore, CERQUIGLINI Andrea , NEGRETTI Ester

Il vincitore del Premio Rossopassione concorso multidisciplinare (pittura, grafica, fotografia, scultura): è CERQUIGLINI Andrea.

I vincitori sono stati selezionati tra più di 650 opere provenienti da ogni parte del mondo.

A giudicare le opere è stata una giuria composta da Umberto Palestini, direttore dell’Accademia di Belle Arti Urbino (tra le istituzioni artistiche più importanti d’Italia), Vittorio Spampinato, curatore Bologna,  Alessandra Redaelli, storica e giornalista di Arte Mondadori Milano, Adriano Corsi, direttore dell’Archivio Lazzaro di Milano, Giorgio Sorrentino della Galleria Artesanterasmo di Milano, Vitaliano Angelini, presidente Incisori Urbinati, e Arialdo Ceribelli, direttore antiquario collezionista della  Galleria Ceribelli di Bergamo.

Le 10 opere vincitrici per ciascuna sezione, insieme a quella vincitrice del Premio Rossopassione sono state visibili nella sede del Museo Magmma sino al 31 luglio.

Il Premio Marchionni è stato istituito per ricordare la figura di Dino Marchionni, incisore che nel 1954 lasciò la sua Urbino per insegnare a Villacidro, dove rimase fino alla fine della sua vita.

Il concorso è ideato dal Magmma (Museo d’arte grafica del Mediterraneo Marchionni) con l’organizzazione della Fondazione Estetica & Progresso e il sostegno della Fondazione di Sardegna.

A contendersi la finalissima sono 40 opere (20 per ogni sezione) che la giuria presieduta da Vitaliano Angelini, tra i decani del panorama dell’arte italiana contemporanea, ha scelto su una rosa di 657, arrivate da tutto il mondo. Oltre che dall’Italia hanno partecipato artisti da: Usa, Cina, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Romania, Brasile, Macedonia, Israele.

Anche stavolta i lavori presentati sono tutti di altissima qualità, elemento che anno dopo anno, aumenta il prestigio del Premio Marchionni. Scrive la critica d’arte Alessandra Radaelli nel testo che accompagna il catalogo delle opere: “Il Premio Marchionni ha il pregio di raccogliere intorno a sé artisti di spessore, di cultura, riflessivi, che si intuiscono innamorati dell’arte e dei mezzi per farla. (…). L’innalzarsi di anno in anno del livello qualitativo dei partecipanti è il primo indice di successo per un concorso, perché ciò significa che il nome si fa conoscere tra gli addetti ai lavori: i risultati delle edizioni precedenti attestano il buon funzionamento della formula, i nomi girano, le mostre degli artisti selezionati si fanno notare”.

 

Ricordiamo che la mostra sarà visitabile in sicurezza seguendo le indicazioni per il contenimento del COVID-19 presenti a questo link:

http://www.ghironda.it/ghironda_gest/index.php?route=product/product&path=68_70&product_id=1026

Scrivi un commento

Valutazione:
Inserisci il codice nel box sottostante:

Informativa sui Cookie | Cookie Policy