AIAS Bologna Onlus presenta MAKING LIFE A SAFE ADVENTURE

AIAS Bologna Onlus presenta MAKING LIFE A SAFE ADVENTURE

Rendere la vita dei bambini con disabilità un'avventura sicura Giornate di studio, formazione e festa
dal 19 al 20 novembre 2009

AIAS Bologna Onlus presenta MAKING LIFE A SAFE ADVENTURE
Rendere la vita dei bambini con disabilità un'avventura sicura

19 - 20 novembre 2009

Giornate di studio, formazione e festa


Rendere la vita dei bambini con
disabilità un’avventura sicura

Iniziative in occasione del ventesimo anniversario della
Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia

(Ca’ La Ghironda - ModernArtMuseum, Zola Predosa, Bologna)

19-20 novembre 2009

AIAS Bologna onlus ed i suoi partner nazionali ed internazionali organizzano, in collaborazione con Ca’ La Ghironda - ModernArtMuseum, due giornate di studio, formazione e festa attorno al tema dei Diritti dell’Infanzia e della prevenzione del maltrattamento dei bambini con disabilità.

Le iniziative si inseriscono nell’ambito del progetto “Making Life a Safe Adventure” (Rendere la vita dei bambini con disabilità un’avventura sicura), finanziato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma Daphne. Il progetto mira a sviluppare strategie per la prevenzione del maltrattamento dei bambini, basate sul rafforzamento delle famiglie e delle reti di supporto, oltre che sul rispetto dei diritti dei bambini. In questo evento intendiamo allontanarci dal pregiudizio che la disabilità sia causa diretta di situazioni a rischio e mettere in evidenza le risorse presenti a livello individuale, familiare e della comunità.

Il luogo in cui si svolgono gli eventi è Ca’ La Ghironda - ModernArtMuseum, area museale, ubicata sulle colline di Zola Predosa (BO). L'obiettivo è di far vivere ai partecipanti un momento intensivo di apprendimento e di crescita personale e professionale, basato sulla collaborazione attiva di tutti i partecipanti e valorizzando le risorse intellettuali, umane, artistiche e naturali disponibili.

Promotori: AIAS Bologna onlus, Ca’la Ghironda ModernArtMuseum, AFANIAS (ESP), DISABILITY NOW (GR), EFOESZ (HUN), EVPIT (EST), Fenacerci (P), PORAKA (RM), SUSTENTO (LV), TURKISH SPASTIC CHILDREN ASS.

Saranno rappresentati: La Commissione Europea (Programma Daphne), European Association of Service Providers of People with Disabilities (EASPD), EUROCHILD, European Disability Forum, COFACE-Handicap, CDH (Il Progetto Calamaio), i Centri dell’AIAS Fandango, Milonga e l’Atelier Principe Emilio, EPTA, Il Faro-centro specialistico provinciale contro gli abusi all'infanzia-AUSL di Bologna, il Programma Tutela delle persone con disabilità-AUSL di Bologna, CADIAI, One World Association (PL), TASS (UK), AFPE (F), il Centro Ausili Tecnologici-AUSL di Bologna.

______________________________________________________________________________________

PROGRAMMA:
______________________________________________________________________________________

Giovedì 19 novembre: 14.00-19.00 Seminario

Il seminario è indirizzato principalmente a rappresentanti di organizzazioni che operano da prospettive diverse per il benessere di bambini con disabilità: esperti, genitori, operatori dei servizi, amministratori e funzionari pubblici.
Esperti del settore e testimoni interverranno sul rapporto tra disabilità, benessere e prevenzione del maltrattamento, sia in Italia che in Europa.

Con interventi di: Simonetta Agnello Hornby (scrittrice), Yannick Besnier (vice direttore AFPE, F), Sergio Anastasia (IRCCS Fondazione Ospedale Maggiore Policlinico di Milano), Janet Fairley (formatrice - TASS UK), Melissa Filippini (psicologa e ricercatrice), Claudio Imprudente (giornalista, scrittore), Cristina Pesci (vice presidente AIAS Bologna onlus e medico), Benedetta Turdo (Commissione Europea Programma Daphne), Donata Vivanti (vice presidente European Disability Forum), Valentina Zincati (regista).
Saranno presenti rappresentanti di: COFACE-Handicap, Eurochild, EASPD.

Coordina: Evert-Jan Hoogerwerf

In modo particolare si intende approfondire il tema del rapporto della comunicazione tra famiglie e servizi e fra genitori e figli. L’equipe di progetto presenterà alcuni dei risultati ottenuti. Il pomeriggio si concluderà con un dibattito. Traduzione inglese/italiano.

Per partecipare è necessario inviare una richiesta a hoogerwerf@ausilioteca.org


Venerdì 20 novembre 9.30-17.00 Imparare insieme: scambio di buone pratiche


Il venerdì è dedicato allo scambio di buone pratiche di intervento. Sono individuate quattro aree principali:
- Informazione e sensibilizzazione rispetto al tema della prevenzione e dei diritti dei bambini con disabilità
- Strategie di prevenzione del maltrattamento basate sull’attivazione della rete di supporto alle famiglie
- Il rafforzamento delle famiglie e la crescita dei bambini
- La formazione degli operatori

La giornata è rivolta a professionisti (operatori dell’ambito sociale, sanitario, educativo/scolastico), genitori e rappresentanti di associazioni, cooperative, studenti, ecc. e costituisce un’importante opportunità di formazione e di raccolta di spunti per nuove piste di lavoro a partire dell’esperienza di colleghi italiani ed esteri.

Il programma prevede un mix di esperienze laboratoriali con il coinvolgimento attivo dei partecipanti, e presentazioni più brevi che documentano esperienze, modelli di interventi, risultati di progetti.

Avendo scelto il modello della programmazione partecipativa che prevede che coloro che si iscrivono possono proporre ulteriori contributi, il programma definitivo verrà aggiornato su www.aiasbo.it/daphne.

In contemporanea alcuni gruppi di giovani con disabilità verranno coinvolti in laboratori creativi presso l'atelier del museo.

Durante tutte le iniziative sarà possibile per le organizzazioni partecipanti mettere in mostra materiali ed esperienze (su tavoli e panelli espositivi).

E’ gradita l’iscrizione tramite il modulo di adesione. Su richiesta verrà rilasciata un certificato di partecipazione.



Venerdì 20 novembre 17.00-19.30 Festa creativa

a cura della sezione didattica di Ca’ la Ghironda – ModernArtMuseum, unitamente agli educatori Aias.


Per questo evento verranno invitati bambini e ragazzi con e senza disabilità, genitori, operatori, scolaresche.

Per celebrare il 20° anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dei bambini, dei ragazzi e degli adolescenti (20/11/1989) tutti i presenti saranno coinvolti nella realizzazione di un’originale opera creativa, da realizzarsi in progettazione partecipata con l’aiuto dell’artista Gianni Sevini, dal titolo: “Intrecci di Emozioni sul Pentagramma Vita”. Per l’occasione sarà presente anche il membro del Parlamento europeo Vittorio Prodi.


Segue la presentazione del cortometraggio “L’avventura di Sara”, realizzato nell’ambito del progetto di Michele Testi (regista) e Valentina Zincati (soggetto e sceneggiatura) e con la presenza di Giorgia Betti (attrice protagonista).

Per motivi organizzativi è gradita la prenotazione: info@aiasbo.it o 051-454727 o l’utilizzo della scheda di adesione.

 

http://www.aiasbo.it/

Scrivi un commento

Valutazione:
Inserisci il codice nel box sottostante:

Informativa sui Cookie | Cookie Policy